venerdì 27 aprile 2012

PIETRA REFRATTARIA

Eccomi di nuovo a voi, questi giorni mi sono dedicata alla panificazione e ho fatto costruire a mio marito la famosa "pietra refrattaria", che non sono riuscita a trovare in giro, ma forse meglio cosi perchè girando per il web ho trovato il modo di farsela da se con pochi euro. Viene utilizzata la malta refrattaria e un pò di cemento, infatti le dosi sono 4:1 ( 4 kg. di malta e 1 kg. di cemento) e naturalmente un pò di acqua per mescolare il tutto. Messa, poi, in una forma è stata lasciata asciugare per 48 ore. Bè, non vedevo l'ora di provarla già mi immaginavo la pizza sopra come veniva bene. Finalmente ieri sera l'abbiamo provata, ho fatto la pizza con le dosi e il procedimento del mitico Vittorio di vivalafocaccia. com ( se volete provare cliccate qui ) e cotta sulla pietra... Il risultato è stato strepitoso, i complimenti dei miei figli e di mio marito sono stati tanti e ne sono orgogliosa. Dimenticavo, mio marito mi ha fatto anche la pala, visto che si trovava a costruire ha fatto tutto il completo, vi posto le foto e giudicate voi...
Questa è la pietra refrattaria alta 2 cm. si vede che l'ho usata :-)
Ecco la pala... fatta con la lamiera, è maneggevole e la pizza scivola che è una bellezza!!!


Queste, invece, sono alcune delle pizze sfornate, avevano lo stesso odore e sapore del forno a legna. Che ne pensate? Se avete domande fate pure...